lunedì, Maggio 20, 2024
In EvidenzaIstituzioni europeeNotiziePriorità UE

Il 13 settembre 2023 alle ore 9:00 la Presidente della Commissione europea terrà l’annuale Discorso sullo Stato dell’Unione europea: scopriamo di cosa si tratta

#SOTEU Mercoledì 13 settembre 2023 alle ore 9:00 il discorso sarà trasmesso in diretta in tutte le lingue Ue, al link:

https://state-of-the-union.ec.europa.eu/index_it e su Facebook https://fb.me/e/17skM75H5

Ogni anno, il/la Presidente della Commissione europea pronuncia un discorso molto atteso e significativo noto come “Discorso sullo Stato dell’Unione europea” (SOTEU, acronimo dall’inglese “State of the European Union”). Questo evento rappresenta un momento chiave per riflettere sullo stato attuale dell’Unione europea (Ue), sui progressi compiuti, sulle sfide affrontate e sulla visione per il futuro. Il SOTEU è molto più di un semplice resoconto annuale essendo un’opportunità per presentare l’agenda politica, rafforzare l’unità europea e coinvolgere cittadini, parlamentari e leader nazionali nella discussione sul futuro dell’Ue.

Il SOTEU è un mezzo attraverso il quale il/la Presidente della Commissione europea condivide le principali priorità e iniziative dell’UE per l’anno a venire. È un momento in cui vengono sottolineati i successi ottenuti e le sfide rimanenti, in modo trasparente e concreto. Il discorso offre anche un’opportunità per riflettere sui valori fondamentali dell’UE, come la democrazia, i diritti umani, l’unità e la solidarietà, e per rinnovare l’attenzione sulle questioni che interessano i cittadini europei.

Durante il SOTEU 2023, che sarà l’ultimo discorso di questo mandato legislativo, in vista delle elezioni europee del 2024, la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen affronterà una vasta gamma di tematiche, tra cui:

  1. Realizzazioni e Progressi: nello specifico la Presidente evidenzierà come l’Ue ha affrontato un altro anno di sfide senza precedenti e si è nuovamente dimostrata all’altezza della situazione, stando al fianco dell’Ucraina e adottando importanti misure per chiamare la Russia a rispondere delle sue azioni, stimolando gli investimenti sia interni che esteri, vincendo la guerra energetica mossa dalla Russia contro l’Europa, trasformando l’economia per accelerare la transizione verde e quella digitale, tutelando i valori fondamentali dell’UE di uguaglianza, inclusività ed equità sociale
  2. Sfide e Priorità: il discorso oltre ad affrontare le sfide attuali affrontate e da affrontare, presenta anche le priorità e le iniziative per l’anno successivo, che per la Commissione von der Leyen sono, accelerare la transizione ecologica combattendo i cambiamenti climatici, promuovere un approccio alla transizione digitale incentrato sull’uomo e favorevole all’innovazione, rafforzare resilienza e competitività in occasione del 30º anniversario del mercato unico, sostenere un’Europa più forte nel mondo, rafforzare lo stile di vita europeo, incentivare un nuovo slancio per la democrazia europea
  3. Democrazia e Partecipazione: il SOTEU promuove la democrazia e la partecipazione dei cittadini, evidenziando l’importanza di coinvolgere il Parlamento europeo e le istituzioni nazionali nelle decisioni dell’UE. Questo contribuisce a rafforzare la legittimità delle politiche europee.

Il SOTEU rappresenta un’opportunità per ribadire l’importanza dell’unità e dell’inclusione all’interno dell’Unione europea. Il discorso è un mezzo per rassicurare i cittadini che l’Ue sta lavorando per affrontare le sfide in modo coordinato e per ribadire che la solidarietà tra gli Stati membri è fondamentale per il successo collettivo. Come ha dichiarato la Presidente della Commissione europea von der Leyen “Le istituzioni democratiche devono costantemente guadagnare e riconquistare la fiducia dei cittadini. Dobbiamo essere all’altezza delle nuove sfide che la storia ci pone sempre davanti.”

Scarica il foglio informativo su tutte le modalità di collegamento al Soteu:

Fonte e immagine: https://ec.europa.eu/stories/towards-state-of-the-union-2023/; https://state-of-the-union.ec.europa.eu/index_it