Scuole

L’Europa nelle scuole

Il nostro centro al lavoroSandrinelli
Uno degli obiettivi principali dell’UE è quello di avvicinarsi maggiormente ai giovani affinchè crescano informati e consapevoli dell’Europa in cui vivono. Da anni l’Unione europea, con i suoi centri informativi sparsi su tutto il territorio , organizza numerosi eventi per portare l’Europa nelle classi. Oltre a questo, lancia iniziative, progetti e programmi di finanziamento che offrono l’opportunità sia agli studenti che agli insegnanti di fare esperienze all’estero, di realizzare progetti locali, di realizzare scambi tra scuole europee e molto altro.

Come già molti sapranno il nostro centro organizza conferenze ed incontri presso le scuole di ogni ordine e grado della Provincia di Trieste. Tali incontri rientrano nel progetto “Panorama Europa“, fino al 2017 chiamato “L’Europa entra in classe”. Oltre a questi progetti pensati appositamente per gli studenti, il centro EUROPE DIRECT  – Eurodesk di Trieste organizza anche seminari tematici aperti agli insegnanti della Provincia di Trieste.

Il progetto “Panorama Europa”

25.1.19 - Intervento all'interno del corso EnSuEu - UniTSOrmai sono passati molti anni dalla prima lezione europea che il nostro Centro ha tenuto per ragazzi delle scuole medie e superiori presso i loro istituti.
Tali incontri e conferenze rientrano nel progetto “Panorama Europa” che vede un percorso europeo differenziato per età. Ad esempio una panoramica generale su cos’è l’UE, la sua storia, l’attualità e il futuro dell’UE, come funzionano le sue istituzioni, le elezioni del Parlamento europeo,  le opportunità di mobilità transnazionale…
A volte nei nostri incontri mostriamo un breve video seguito da una parte finale di quiz…altre volte le cose da dire sono talmente tante ed il dialogo fra tutti i partecipanti è così vivace che il tempo “vola”.

Chiedi un incontro compilando il modulo di richiesta che trovi a questa pagina!

A causa dell’epidemia di coronavirus che ha investito il nostro paese, il nostro ufficio ha dovuto interrompere le sue attività all’interno del progetto “Panorama Europa”.
Per continuare ad aiutare i docenti nel loro lavoro e offrire agli studenti delle scuole superiori di II grado informazioni sull’UE, promuoviamo volentieri le video-lezioni sull’Unione europea, educazione civica, cittadinanza europea realizzati dai colleghi Europe Direct Emilia Romagna. VISITA LA SEZIONE ONLINE

L’apprendimento ed il programma europeo Erasmus+

Se prima si parlava del Programma di Apprendimento Permanente oggi si parla di Erasmus+, il programma europeo per  l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport giunto al suo secondo ciclo ossia per il periodo 2021-2027 che integra tutti i precedenti programmi dell’UE  nel campo dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport (Programma di Apprendimento Permanente, Gioventù in Azione e cinque programmi di cooperazione internazionale: Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione con i paesi industrializzati). L’istruzione e la formazione inclusive e di alta qualità, nonché l’apprendimento informale e non formale promossi da Erasmus+, sostengono i partecipanti di tutte le età  e permettono di raggiungere le qualifiche e le competenze necessarie per una partecipazione attiva alla società democratica, una reale comprensione interculturale e la transizione verso il mercato del lavoro. Qui il programma Erasmus+ 

 

INDIRE (Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa) ha il compito di gestire Erasmus+, inoltre è sevizio nazionale di supporto per i seguenti progetti europei: eTwinning, la comunità di docenti per connettersi, collaborare e condividere idee in Europa; Epale, la piattaforma online europea interamente dedicata al settore dell‘educazione degli adulti; Eurydice, la rete europea di informazione sull’istruzione e sistemi educativi in 37 Paesi.Sempre in ambito internazionale, l’Indire fa parte del Consorzio EUN – European Schoolnet, composto da 33 Ministeri dell’Educazione dei Paesi europei, che promuove l’innovazione nei processi educativi in una dimensione transnazionale.  L’Istituto è da quasi 100 anni il punto di riferimento per la ricerca educativa in Italia, esso sviluppa nuovi modelli didattici, sperimenta l’utilizzo delle nuove tecnologie nei percorsi formativi, promuove la ridefinizione del rapporto fra spazi e tempi dell’apprendimento e dell’insegnamento. L’Indire vanta una consolidata esperienza nella formazione in servizio del personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario e dei dirigenti scolastici ed è stato protagonista di alcune delle più importanti esperienze di e-learning a livello europeo.

 

 

Video e quiz

Qui di seguito trovate alcuni link che rimandano a diversi quiz e giochi divertenti sull’Europa. Se volete testare la vostra conoscenza o la conoscenza dei vostri studenti non perdetevi questi siti! Buon divertimento
Gioca, impara e scopri:per insegnanti e ragazzi dai 6 ai 15 anni + – http://europa.eu/kids-corner/index_it.htm
Fatti e svaghi linguistici – http://edl.ecml.at/

La rete dei centri europei dei consumatori (ECC-Net) ha sviluppato un kit di strumenti educativi da utilizzare durante le lezioni/corsi di inglese per educare i bambini ed i giovani ai diritti dei consumatori.  L’output principale è un video e un quiz online. Tutti i materiali in inglese, inclusa la presentazione e la guida per gli insegnanti e gli studenti, si trovano nell’educational toolkit.

Strumenti per voi insegnanti

SUGGERIMENTO (1) : Conoscete l’E-TWINNING ? E’ la community delle scuole in Europa ed oltre, una piattaforma  per gli insegnanti, per incontrare colleghi, scambiarsi idee e realizzare progetti collaborativi in tutta sicurezza e a costo zero, co-finanziato da Erasmus+, il Programma europeo per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport.
Un sito da non perdere per chi ha voglia di rendere più europea la propria scuola ed i propri studenti.

SUGGERIMENTO (2): tenere sempre sotto controllo il sito di Eurydice, la rete d’informazione dell’istruzione europea. La rete Eurydice offre descrizioni dettagliate e regolarmente aggiornate sulla struttura e l’organizzazione dei sistemi educativi a tutti i livelli; produce studi comparativi tematici nel campo dell’istruzione e della formazione e rapporti su dati riferiti al settore istruzione (calendario scolastico e accademico, stipendi degli insegnanti, orari di insegnamento delle materie curricolari, ecc).

SUGGERIMENTO (3): molto utile anche il sito Learning corner per insegnanti e per giovani. Offre ai docenti numerose fonti di ispirazione, per insegnare cosa fa l’UE, come è nata e come funziona o per discutere in maggior dettaglio delle sue politiche. Pubblicazioni, mappe, siti web e altro materiale didattico sono divisi per fasce di età e tematiche. Informazioni su scambi, borse di studio, attività di volontariato, tirocini, posti di lavoro, visite presso le istituzioni dell’UE e molte altre opportunità per i giovani. 

SUGGERIMENTO (4): molto utile potrebbe risultare anche il portale delle Pubblicazioni dell’UE all’interno del quale si possono trovare tutte le pubblicazioni targate UE in quasi tutte le lingue euorpee. Le tematiche trattate? Praticamente tutte, vi sarà difficile non trovare quello che cercate! Le pubblicazioni si possono scaricare gratuitamente in formato PDF . 

SUGGERIMENTO (5): Europa=Noi  La piattaforma offre ai docenti e agli studenti di tutte le scuole primarie e secondarie italiane un percorso di scoperta della storia, dei valori, delle Istituzioni e dei programmi europei, con particolare attenzione ai diritti e doveri connessi alla cittadinanza e ai Trattati che hanno consentito, nel tempo, la costituzione e lo sviluppo dell’Unione europea. è un progetto realizzato dal Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri e promosso in collaborazione con la Commissione europea, il Parlamento europeo e il Ministero dell’Istruzione. 

SUGGERIMENTO (6): EPALE è la prima piattaforma online europea interamente dedicata al settore dell’educazione degli adulti. Per l’Italia, il Servizio di supporto nazionale è gestito dall’Agenzia Erasmus+ Indire. Dal 2014, anno del lancio ufficiale europeo, EPALE si è posto l’obiettivo primario di aprire all’Europa il dibattito nazionale sui temi collegati ai percorsi educativi per gli adulti. Per rafforzare la collaborazione in rete e creare nuove sinergie all’interno della sua community, il sistema offre poi uno strumento di ricerca di contatti.

SUGGERIMENTO (7): EUROSCOLA programma che ha lo scopo di riunire a Strasburgo studenti provenienti dai paesi comunitari. Un gruppo di circa 500 alunni delle ultime classi delle scuole superiori, solitamente della stessa fascia d’età, è invitato a trascorrere una giornata riflettendo collettivamente sugli effetti che l’integrazione europea avrà sul suo futuro.

SUGGERIMENTO (8):  Juvenes Translatores concorso annuale per le scuole europee mirato ad offrire ai giovani un’esperienza diretta di cosa significa essere un traduttore e che premia i migliori giovani traduttori dell’Unione europea. Una buona traduzione dovrebbe infatti avere sul lettore lo stesso impatto del testo originale.Ogni anno  la DG Traduzione annuncia l’apertura del concorso sul sito ufficiale Juvenes Translatores 

SUGGERIMENTO (9): School Education Gateway è un portale di accesso unificato per insegnanti, scuole, esperti e altri attori del settore didattico. Presenta politiche didattiche europee, news, trend, articoli di esperti, iniziative nazionali, azioni per le scuole, aree per l’interazione, progetti didattici, migliori pratiche e altre risorse. Nel sito si possono trovare molte opportunità per chi lavora nel mondo della scuola. Prossimamente si unirà a e-Twinnings

SUGGERIMENTO (10): Happy Onlife è il toolkit per l’uso corretto di Internet che comprende anche un gioco per bambini, genitori e insegnanti, volto a sensibilizzare sui rischi e le opportunità di Internet e a promuovere le migliori pratiche online. Il gioco e il toolkit si propongono come work in progress da ampliare con il contributo di tutti gli stakeholder che applicano metodi di ricerca innovativi per l’educazione formale, informale e partecipativa all’uso delle tecnologie digitali con bambini tra gli 8 e i 12 anni.

SUGGERIMENTO (11): Istruzione, formazione e gioventù in Europa è la pagina dell’UE dedicata a queste tematiche. All’interno si possono trovare informazioni in merito alla legislazione ed alle politiche europee, la strategia dell’UE per la gioventù, Eramsus+ e molto altro.

SUGGERIMENTO (12): Strategia dell’Ue per la Gioventù  costituisce il quadro di riferimento per la collaborazione a livello europeo sulle politiche giovanili nel periodo 2019-2027 e si fonda sulla risoluzione del Consiglio del 26 novembre 2018. La collaborazione a livello dell’UE sfrutterà al massimo le potenzialità offerte dalle politiche per i giovani. Promuove la partecipazione dei giovani alla vita democratica, ne sostiene l’impegno sociale e civico e punta a garantire che tutti i giovani dispongano delle risorse necessarie per prendere parte alla società in cui vivono.

SUGGERIMENTO (13): Anno europeo dei Giovani 2022 L’iniziativa punterà i riflettori sull’importanza della gioventù europea nella costruzione di un futuro migliore: più verde, più inclusivo e più digitale. L’Anno europeo dei giovani è il momento perfetto per avanzare con fiducia e speranza in una prospettiva post-pandemica. Un sito tutto da scoprire!!!