sabato, Giugno 22, 2024
Notizie

PREMIO EUROPEO CARLO MAGNO DELLA GIOVENTÙ 2024

Scadenza: 12 febbraio 2024

Risiedi nell’Unione europea, hai un’età compresa tra i 16 e i 30 anni e stai lavorando a un progetto che contribuisce a trasformare l’Europa? Potresti essere il vincitore del premio europeo Carlo Magno della gioventù!

Candidati con il tuo progetto, ricevi fino a 7 500€ e ottieni il sostegno necessario per sviluppare ulteriormente la tua iniziativa.

Siamo alla ricerca di progetti che promuovano la comprensione a livello europeo e internazionale, favoriscano un sentimento comune di identità e integrazione europea, incoraggino altri giovani europei a partecipare attivamente alla nostra democrazia e infine forniscano esempi concreti di convivenza tra i cittadini europei in uno spirito di comunità.

Il tuo progetto può assumere qualsiasi forma. Ad esempio, può vertere sull’organizzazione di diversi eventi giovanili tra cui (a titolo non esaustivo) scambi di giovani, giochi di simulazione, festival giovanili a tema politico, mostre, corsi di formazione, progetti online e simili. Puoi dare libero sfogo alla tua creatività ed esplorare nuovi orizzonti, purché il tuo progetto corrisponda ai criteri indicati.

PRESENTA LA CANDIDATURA

Dal 2008 il premio europeo Carlo Magno della gioventù viene assegnato a progetti realizzati da giovani, che mirano a promuovere la comprensione a livello europeo e internazionale.

Il premio sostiene progetti stimolanti realizzati da giovani provenienti da tutta l’UE. Ogni anno giurie nazionali ed europee selezionano 27 progetti, uno per ciascuno Stato membro, e designano tre vincitori a livello europeo che vengono invitati a partecipare alla cerimonia di premiazione ad Aquisgrana.

La sezione “Domande frequenti” contiene tutte le risposte che stai cercando in merito al premio europeo Carlo Magno della gioventù e alla procedura di presentazione delle candidature.

Leggi le risposte alle domande più frequenti

Tutte le info : https://youth.europarl.europa.eu/it/more-information/charlemagne-prize.html

Fonte e immagine: Parlamento europeo