L’Australia offre un programma Working Holiday Maker che consente ai giovani viaggiatori, provenienti da paesi che aderiscono al programma, di trascorrere una vacanza prolungata in Australia e allo stesso tempo di guadagnare con un impiego a breve termine.
Esistono due tipi di Working Holiday Visa: il Working Holiday Visa (sottoclasse 417) e il Work and Holiday Visa (sottoclasse 462).
Il visto che puoi richiedere dipende dal paese di residenza, per gli italiani è il Working Holiday Visa.
Queste tipologie di visto consentono di soggiornare e lavorare in Australia per un massimo di 12 mesi.
Chi può chiedere il visto?
Giovani tra i 18 e i 30 anni che possiedono un passaporto di un paese o regione aderente al programma australiano Working Holiday Maker.
Il Department of Immigration and Border Protection del governo australiano gestisce tutte le questioni relative a immigrazione permanente e temporanea in Australia, inclusa le richieste di visto. Il relativo sito Web ti spiega tutto quello che c’è da sapere sul funzionamento del programma Working Holiday Maker, i paesi aderenti, il tipo di visto necessario per entrare in Australia, la tua idoneità e i tuoi obblighi e come fare richiesta: www.immi.gov.au/visitors/working-holiday/.
Prima che ti venga concesso un visto, dovrai soddisfare determinati requisiti fi nanziari, di salute e attitudinali e dichiarare che rispetterai i valori e le leggi australiani. Dovrai inoltre possedere un biglietto di andata e ritorno o di uscita oppure dei fondi necessari per acquistare un viaggio per uscire dall’Australia. Ti consigliamo inoltre di disporre di un’assicurazione sanitaria del tuo paese.
Con questo visto puoi vivere e lavorare in Australia per un anno ma puoi lavorare per lo stesso datore di lavoro per un massimo 6 mesi. Con il Working Holiday Visa puoi entrare e uscire dal paese durante l’anno, studiare in Australia per un massimo di 17 settimane e lavorare in Australia a tempo pieno usufruendo gratuitamente della copertura sanitaria per 6 mesi.
Il governo australiano consente di prolungare la permanenza richiedendo un visto per studio (student visa) oppure, se si è svolto un lavoro in Australia per almeno 88 giorni nel settore primario, ad es. se si è potuto lavorare nelle fattorie (lavoro farm Australia) delle aree rurali (regional areas) si può rinnovare il visto direttamente in Australia.
L’ambasciata Australiana a Roma non ha funzioni di Visto, il Dipartimento a Berlino, in Germania gestisce i visti e la richiesta di cittadinanza per i cittadini Italiani.
Nel territorio italiano ci sono diverse associazioni che aiutano i giovani che vogliono partire con questo progetto.
Dettagli sui siti:
Governo Australiano www.border.gov.au
Fonte: eurodesk Italy – www.portaledeigiovani.it