Trasmissioni europee

Due programmi radiofonici europei

”22 minuti, una settimana d’Europa in Italia” e “Un libro per l’Europa” sono i due nuovi programmi radiofonici europei realizzati dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea nel proprio studio radiofonico “Studio Europa”.

Banner 22 MINUTILa trasmissione ”22 minuti, una settimana d’Europa in Italia” si articola in due o tre parti: la prima presenta tramite interviste e reportage i principali eventi di interesse europeo svoltisi in Italia durante la settimana precedente alla messa in onda. La seconda parte, contiene interviste con il Vicepresidente della Commissione Antonio Tajani e con europarlamentari italiani, i quali commentano in maniera personale la settimana europea. La terza parte consiste di una rassegna stampa in collaborazione con la rivista Internazionale e con il sito www.Presseurop.eu, di una nota umoristica a cura di Diego Marani, intitolata “L’Europa di noialtri”, nonché di un’intervista con un esponente del mondo delle arti e della cultura la cui attività abbia beneficiato di finanziamenti UE, o con l’autore di un libro su un tema europeo pubblicato in Italia.
Per ascoltare le puntate sul sito ufficiale clicca qui oppure sulla relativa pagina fecebook

La trasmissione “Un libro per l’Europa”  vuole essere un incontro su uno o più libri, tra autori e specialisti dell’argomento. I temi sono legati all’Unione europea: saggi di politica, di economia o diritto, temi sociali, ambientali ecc. La letteratura non è dimenticata. Sono invitati autori europei famosi, tradotti in italiano, come per esempio: Adam Bodor (Ungeria), Predrag Matvejevic (Croatia), o traduttori di autori come il premio Nobel Czeslaw Milosz (Polonia). La trasmissione propone anche commenti e dibattiti su libri dell’umanesimo europeo che hanno segnato la nostra civiltà.
Una trasmissione ideata e curata da: Thierry Vissol e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea.
Per ascoltare le puntate sul sito ufficiale clissa qui  oppure visitare la relativa pagina facebook