Supporto dell’Europa per i terremotati del centro Italia

A poche ore dal terremoto che ha scosso il centro Italia, tutta l’Europa ed il Mondo si è mobilitato per dare un supporto, anche solo emotivo.
In particolare il portavoce per il bilancio e le risorse umane, Alexander Winterstein, ha espresso le condoglianze della Commissione europea alle famiglie delle vittime. Pieno supporto è stato offerto anche dal Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker e dal Commissario europeo per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi, Christos Stylianides

Di seguito riportiamo il testo della lettera che il Presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker ha inviato al Presidente del Consiglio italiano Matteo Renzi.

Signor Primo Ministro,
sono profondamente addolorato dalla notizia del terremoto che ha colpito l’Italia centrale nella notte di mercoledì. Il mio pensiero va ai familiari e agli amici delle vittime.
A nome della Commissione europea e a nome mio personale desidero esprimerle il nostro più sentito cordoglio. Siamo come sempre solidali con il popolo italiano e pronti ad aiutarlo in ogni modo possibile.
La prego di accogliere, signor Primo Ministro i sensi della mia più alta stima.
Testo integrale della lettera

Lo stesso giorno il Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi Christos Stylianides ha fatto la seguente dichiarazione:

Nelle prime ore di questa mattina l’Italia centrale è stata tragicamente colpita da un terremoto che ha causato vittime, feriti e danni alle infrastrutture.
Desideriamo esprimere le nostre più sentite condoglianze e la nostra vicinanza alle famiglie e agli amici di coloro che hanno perso persone care.
I nostri pensieri vanno anche ai primi soccorritori e alle persone coinvolte nelle operazioni di soccorso.
L’Italia è parte della famiglia europea. L’Unione Europea assicura, in questo difficile momento, la sua piena solidarietà al popolo italiano e alle autorità nazionali.
L’UE è pronta ad aiutare.
Il Centro di coordinamento della risposta alle emergenze della Commissione europea sin dalle prime ore della notte è stato in contatto con la Protezione Civile italiana riguardo agli eventuali aiuti necessari.
Le autorità italiane hanno chiesto ai servizi di gestione delle emergenze Copernicus di fornire mappe satellitari di valutazione dei danni nelle aree colpite. Naturalmente le mappe saranno fornite.

Il testo integrale in inglese della dichiarazione è disponibile qui.

Ricordiamo che l’Europa, per il periodo 2014-2020, ha una dotazione finanziaria per il meccanismo di protezione civile di circa 368 milioni di euroa, dei quali, dei quali circa 224 milioni da destinarsi alle catastrofi all’interno dell’UE e circa 145 milioni per l’assistenza ai paesi terzi.

Fonte: Rappresentanza della Commissione europea in Italia

Ultimo aggiornamento: