Nuova piattaforma per dimezzare gli sprechi alimentari

La Commissione europea ha lanciato la nuova piattaforma dell’UE dedicata al raggiungimento dell’obiettivo di sviluppo sostenibile riguardante il dimezzamento degli sprechi alimentari entro il 2030

Il primo agosto la Commissione europea ha pubblicato la piattaforma dell’UE che tratta il tema degli sprechi alimentari.

La piattaforma vede la partecipazione di 70 SprecoAlimorganizzazioni, sia pubbliche che private, al fine di ottenere il massimo contributo da tutti gli attori e di contribuire al raggiungimento dell’Obiettivo di sviluppo sostenibile 12.3.
L’obiettivo mira a dimezzare, entro il 2030, gli sprechi alimentari globali pro capite prendendo in esame la vendita al dettaglio e le abitudini dei consumatori. Tale piattaforma mira inoltre e ridurre le perdite alimentari lungo le catene di produzione e approvvigionamento.

Si stima che ogni anno nell’UE vadano sprecate circa 88 milioni di tonnellate di cibo. La piattaforma, dedicata alla prevenzione degli sprechi alimentari, sosterrà tutti i soggetti interessati nel definire le azioni necessarie lungo tutta la catena del valore nel settore alimentare, nel promuovere la cooperazione intersettoriale, nel condividere le migliori pratiche e nel valutare i progressi compiuti nel tempo.

La Commissione europea, per meglio analizzare questa problematica ha selezionato, con un invito a presentar proposte rivolto alle organizzazioni del settore privato,  un totale di 37 membri, esponenti del mondo accademico, dell’industria e delle PMI.

La prima riunione è prevista il 29 novembre a Bruxelles.

Sito Internet della piattaforma

Ricordiamo che a luglio 2015 il nostro ufficio ha realizzato la pubblicazione “Spreco alimentare, a che punto siamo?” pubblicazione che potete leggere e scaricare qui