Cos’è una iniziativa dei cittadini europei?

Diritti di Iniziativaguida
L’Unione europea riconosce la possibilità ai suoi cittadini di partecipare direttamente alla stesura della legislazione: un milione di cittadini dell’Ue hanno infatti la possibilità di invitare la Commissione europea a presentare una proposta legislativa.

Questo strumento di democrazia partecipativa, rafforza le basi democratiche dell’Unione e contribuisce ad  avvicinare l’Europa ed i cittadini offrendo la possibilità di far sentire la loro voce direttamente a Bruxelles. Un’iniziativa dei cittadini costituisce un invito rivolto alla Commissione europea perchè proponga un atto legislativo in un settore nel quale ha la competenza per farlo come: Ambiente, Trasporti, Sanità pubblica o Agricoltura.

Per lanciare un’iniziativa dei cittadini occorre costituire un “comitato dei cittadini” composto da almeno sette persone dell’Ue residenti in almeno sette stati diversi. I membri del comitato devono aver raggiunto l’età in cui acquisiscono il diritto di voto per le elezioni al Parlamento europeo. Gli organizzatori, hanno un anno di tempo per raccogliere almeno un milione di firme. Le norme e le procedure che disciplinano questo nuovo strumento figurano in un regolamento dell’Ue adottato dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione europea nel febbraio 2011.
Una volta raccolte le firme, la Commissione esamina il contenuto della proposta ed entro tre mesi dalla data in cui l’ha ricevuta incontra gli organizzatori dell’iniziativa ed adotta una risposta formale in cui illustra le eventuali azioni che intende proporre a seguito dell’iniziativa dei cittadini e le sue motivazioni per agire o meno in tal senso.
La Commissione non ha l’obbligo di proporre un atto legislativo a seguito di un’iniziativa.
Per maggiori informazioni: http://ec.europa.eu/citizens-initiative/public/basic-facts
Presso il nostro ufficio potete trovare “la guida all’iniziativa dei cittadini europei” scaricabile anche dal sito: http://bookshop.europa.eu