La regione Friuli Venezia Giulia offre contributi a fondo perduto a giovani liberi professionisti per sostenere la loro formazione all’estero.
I contributi sono rivolti a giovani che abbiano i seguenti requisiti:
- età inferiore ai 35 anni
- svolgano esclusivamente attività libero professionale in forma individuale, associata o societaria – abbiano
- residenza o domicilio fiscale, sede legale o sede operativa in Friuli Venezia Giulia.

Gli interessati non devono essere:

  • lavoratori dipendenti a tempo indeterminato
  • collaboratori di impresa familiare
  • artigiani
  • commercianti
  • coltivatori diretti
  • titolari di impresa individuale
  • amministratori di società di persone o di capitali

Il professionista può presentare domanda di contributo per le spese sostenute per la partecipazione ad attività formative, connesse con l’attività esercitata, finalizzate ad innalzare i livelli di competenza e le abilità individuali, realizzate esclusivamente all’estero da organismi di formazione accreditati, enti o strutture pubbliche e private, ordini professionali, accademie, scuole o università.

E’ possibile presentare domanda per le spese ancora da sostenere e/o per le spese sostenute nei 24 mesi precedenti la data di conseguimento dell’abilitazione professionale (spese di iscrizione per la frequenza del percorso formativo, acquisto di testi connessi al percorso formativo, spese di viaggio, spese accessorie di soggiorno, premio e spese di istruttoria per l’ottenimento di garanzie, in forma di fideiussioni, rilasciate nell’interesse del professionista beneficiario da banche o istituti assicurativi).

La domanda di contributo può essere riferita anche a più di un percorso formativo e può essere presentata per due volte prima del compimento del 36° anno di età.
Il contributo complessivamente concesso al professionista non può superare il limite massimo di 10.000,00 euro.

Fonte e foto: www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/formazione-lavoro/lavoro/professioni/FOGLIA2/#id1