Nome: Anna     età 19anna3
studi: liceo delle scienze umane   lingue: inglese, tedesco
primo contatto con l’Eu Direct: febbraio 2015
periodo: settembre 2015 – settembre 2016

Ha dovuto aspettare solo pochi mesi prima di partire Anna, volontaria che passerà i suoi prossimi 12 mesi a Wurzburg, Germania. Anna collaborerà con la casa di cura per anziani Waldenfels. Sarà coinvolta in tutte le attività del centro in particolare in quelle relative alla cura sociale e psico-sociale degli anziani come per esempio accompagnarli a concerti, spettacoli teatrali, gite fuori porta a molto altro. Complimenti Anna e buon viaggio.

—————–

I Report – Ottobre 2015
Ormai è passato più di un mese da quando sono partita,mi sembra incredibile quanto il tempo può passare velocemente. All’inizio,soprattutto nelle prime due settimane, molte situazioni non sono state facili ma per fortuna tutte le persone che ho incontrato,sia gli altri volontari sia i colleghi di lavoro, sono sati sempre molto simpatici e disponibili ad ascoltarmi e aiutarmi ogni volta che ne ho avuto il bisogno.

I primi 4 giorni sono stata a Würzburg assieme a tutti i nuovi volontari e abbiamo visitato un pò la città. Dopo questi primi giorni di relax, io ed il ragazzo con cui lavoro siamo stati accompagnati al paesino,Bad Brückenau, sede del nostro progetto. Questo paesino,essendo molto piccolo (7000 abitanti) non offre molte “opportunità ” o attività, ma per fortuna riesco ad organizzarmi le giornate andando in piscina o a correre.

Appena arrivata non capivo una parola di tedesco e soprattutto non ero in grado di dire nulla mentre adesso, a distanza di un mese e mezzo è molto meglio, riesco a parlare e farmi capire senza troppi problemi nonostante faccio ancora un’infinità di errori! L’unico punto decisamente negativo riguarda il mio corso di lingua che ancora non ho iniziato. Per fortuna fin adesso sono sopravvissuta e migliorata da sola, buttandomi e provando a parlare e parlare e parlare.

Il progetto mi piace molto ma alcune volte si rivela anche un pò noioso… in modo molto semplice posso dire che io ed un altro volontario dobbiamo occuparci dell’”animazione ” all’interno di una casa di riposo. Detto ciò provate a immaginare quanto un luogo simile possa essere “animato” e movimentato?! Alla mattina cantiamo o leggiamo il giornale con gli anziani,nel pomeriggio li portiamo a passeggio,organizziamo delle “lezioni di ginnastica” o alcuni workshops.. spesso cuciniamo tutti assieme o organizziamo delle gite in qualche paesino vicino. Il lavoro è molto facile ma mi da molta soddisfazione, soprattutto quando gli anziani con i quali sei entrato più in confidenza sono stra felici di vederti al mattino e ti danno tutte le attenzioni che un nonno/a può dare al suo nipotino preferito (mi regalano sempre cioccolata haha). Mi fa molto piacere che con poco posso rallegrare la giornata a molte persone, spesso sole. Un mercoledì abbiamo organizzato una festa in occasione dell’oktoberfest.. giornata a base di birra, piatti tipici bavaresi e musica tradizionale hahahah

Anche assieme agli altri volontari che vivono e lavorano a Würzburg abbiamo festeggiato l’oktoberfest andando Il secondo weekend a Monaco, in giornata. È stato veramente molto divertente ma purtroppo non abbiamo visto molto della città.

Ogni weekend ci siamo spostati a Würzburg per stare insieme agli altri volontari, in questa città organizzano sempre concerti o delle “fiere” ed essendo una città universitaria puoi trovare molto movimento e molti giovani ;)

Quest’ultima settimana sono stata a Dresda al mio primo seminario: è stato stupendo, 6 giorni fantastici in cui ho conosciuto tanti altri volontari che vengono da tutta Europa e svolgono il loro volontariato in Germania. Abbiamo parlato di tantissimi argomenti come per esempio la storia della Germania, la cultura, l’immigrazione, il nostro futuro ed il nostro progetto di volontariato, l’integrazione ecc. È stato anche molto impegnativo, non abbiamo avuto nemmeno una giornata in cui non sapevamo cosa fare, inoltre abbiamo potuto anche visitare la città e vedere alcune mostre. Ovviamente non vedo l’ora di andare al prossimo seminario ad Amburgo in marzo.
Nel prossimo report vi terrò aggiornati e vi racconterò altre novità, ciaooooo:)

II Report – gennaio 2016
Eccomi qua con il mio secondo report!! Ho molte cose da raccontare!! A dicembre è venuta a trovarmi mia madre e insieme abbiamo fatto un vero e proprio “tour” di mercatini di natale:ci siamo incontrate nel weekend a Monaco, durante la settimana siamo state in giornata a Würzburg e il weekend seguente abbiamo visto Norimberga e Amberb. I tipici Weihnachtsmarkts vengono allestiti in tutta la Germania nei mesi di novembre/dicembre, abbiamo incontrato ad ogni mercatino il tipico Glühwine ( vino caldo aromatizzato,molto simile al Vin brulè) accompagnato dalle più particolari varietà di “bratwust” possibili ed immaginabili,con contorni di crauti, patate e gli immancabili dolci e torte tedesche. Oltre allo spirito natalizio abbiamo avuto l’occasione di visitare il museo di documentazione dell’ex partito nazista, a Norimberga, sede inoltre dei più famosi raduni e feste del partito. È stato davvero molto interessante e addirittura economico, l’ingresso gratuito permetteva a tutti l’accesso e le guide audio a basso prezzo permettevano di avere una stupenda traduzione in italiano di ogni pannello! È stata l’unica volta in cui ho passato quasi 5 ore in un museo senza stufarmi!!

In quest’ultimo mese sono andata poco a Würzburg e ho visto poco gli altri volontari, particolare è stata però l’occasione in cui ci siamo incontrati per andare a Fulda, una città molto carina in Assia. Anche in questo caso abbiamo visto i mercatini di natale della città, Glühwine e gebrannte Mandeln per tutti :P

Al lavoro prosegue tutto al meglio, le attività sono sempre le stesse ed è compito di noi volontari cercare di “rallegrarle” un pò: una mattina abbiamo cucinato la pizza per pranzo, una pizza italiana moooolto apprezzata devo dire ;) successivamente, dato che le signore sono molto felici l’idea di cucinare e preparare loro stesse qualcosa, quasi ogni settimana ci siamo dedicati alla preparazione dei Plätzchen, i biscotti natalizi.

Ogni weekend dell’avvento abbiamo organizzato dei concerti in tema natalizio con la collaborazione della scuola di musica del paese. Sono tutte piccole attività che però significano tanto nel momento in cui hanno il potere di spezzare la monotonia dei giorni, sempre molto uguali e noiosi,per molti vecchietti della casa. Molto particolare è stata un’uscita organizzata in occasione di un concerto gospel in cui tutti si sono molto divertiti.

Durante le vacanze natalizie sono tornata a casa per stare con la mia famiglia, il ritorno a Bad Brückenau in gennaio(quindi il ritorno alla vita da “casa di riposo” …)non è stato così terribile. Ho conosciuto già tempo fa una signora italiana che vive in Germania da oramai 30 anni, la quale mi ha coinvolta nel gruppo di carnevale del paese che ogni weekend organizza spettacoli ed eventi nelle città e altri paesini attorno al mio. Dopo aver scoperto che i tedeschi festeggiano il carnevale per 3/4mesi, praticamente da novembre a febbraio, mi sono lasciata anche io coinvolgere e devo dire che sono tutti davvero simpatici e mi hanno accolta nel gruppo senza alcun problema. Colgo l’occasione per abbattere un pregiudizio di molti italiani nei confronti del popolo tedesco: tutti i tedeschi che ho conosciuto e frequentato fino ad ora non sono stati per niente “freddi” o “particolarmente riservati”, bensì tutti molto accoglienti,sempre col sorriso,felici di avere un nuovo componente nel loro gruppo e nessuno mi ha mai fatto pesare il fatto che non parlo bene il tedesco. Inoltre sanno decisamente come divertirsi(parlo di persone ormai adulte,non di giovani come me) e non sono tutti così precisi ed estremamente “corretti” come pensiamo. Ultima novità, mi sono iscritta in palestra, con quest’ultima mossa posso dire di essere circondata da tedeschi ad ogni ora del giorno! ieri ho finalmente iniziato il famoso corso di lingua, dopo soli 4 mesi dal mio arrivo… con calma… (unico punto negativo che fino ad ora ho incontrato nel mio sve).