Massimiliano – GRECIA – Cefalonia (marzo – giugno 2001)

nome: Max              età: 22max-smil_Testina
studi: diploma di perito ind.               hobby: juggling e capoeira
primo contatto con l’Ipe: marzo 200
partenza : marzo 2001

lingue parlate: inglese, francese

————————————————–

Stavo cercando lavoro in Inghilterra con l’intenzione di fare un’esperienza all’estero, quando un amico mi ha parlato dell’EVS. Ho passato molto tempo a cercare un’organizzazione di accoglienza; infatti trascorse circa un anno tra il primo contatto con il “Fiskardo’s Nautical & Environmental Club” e la loro chiamata.La descizione del progetto mi sembrava un sogno: affascinato dalle attività che il club svolgeva, sono partito pieno di entusiasmo con l’idea di un’intera estate in Grecia davanti a me.
Per problemi di salute (anche un ricovero in ospedale per qualche giorno) sono rimasto purtroppo staccato dal gruppo per i primi due mesi della mia permanenza e, nonostante mi ritenga una persona che non ha problemi a socializzare, ho cominciato a sentirmi fuori posto. L’entusiasmo ha lasciato posto al disagio e a due mesi dalla fine ho deciso di tornare in Italia.
Durante questo periodo all’estero ho potuto constatare quali sono le difficoltà di una vita in comunità (altri 8 volontari) e ho preso parte a svariate attività: ho collaborato alla costruzione dell’interno di un museo ed alla creazione di testi e dispense. Ho lavorato alla ristrutturazione di una barca, ho segnato i sentieri della zona circostante Fiskardo e ho pure costruito dei cartelli. E ho partecipato ad altre attività come quella di preparare uno spettacolo per bambini a fini didattici.
Per quanto deludente rispetto alle mie aspettative è stata indubbiamente un’esperienza costruttiva in quanto mi ha dato modo di vivere una realtà diversa e di venire a contatto con altri giovani provenienti da tutta Europa. Ora che sono in Italia rimpiango solo la vita all’aria aperta, ma la vita continua…