Emanuela – FINLANDIA – Kokkola (gennaio 2006 – gennaio 2007)

nome: EMANUELA         età: 21   03Ristorante (4)_piccolo
studi: studentessa universitaria            
lingue parlate: spagnolo ed un po’ d’inglese
primo contatto con l’IPE: marzo 2005
partenza: gennaio2006

Determinata e “coraggiosissima” la nostra giovane di Ronchis che per un intero anno collaborerà nelle attività di tempo libero per i giovani alla casa della gioventù Isojärvi.  Il progetto durerà 12 mesi e permetterà a Emanuela d’integrarsi nella comunità locale e d’apportare un tocco internazionale alla piccola comunità giovanile finlandese.

—————————————————————

Due righe sulla sua primissima impressione pochi giorni dopo il suo arrivo:
Il tempo quassú corre davvero veloce. Non é solo un modo di dire, non é solo  il fascino di una nuova avventura… No, quassú il tempo corre perché le giornate sono corte.
I giorni non sono mai veri. La luce é strana, opaca, sembrano sempre le otto  di sera e il sole non si degna mai di salire dall’orizzonte, rimane sempre lá sotto, nascosto, e ci gira intorno…… poi scompare del tutto verso le  4 del pomeriggio e si rivede alle 9 del mattino. Tutto io il resto é buio. Buio vero.
La vita é troppo diversa qui. La gente é strana, chiusa, fredda. Me lo  avevano detto, ma non pensavo fosse cosí evidente. I finlandesi son capaci  di stare in silenzio per ore, i ragazzi del centro dove lavoro son timidi  perfino quando si tratta di dire “Hey hey” (“Ciao”). Il loro carattere  distrugge il mio modo d́’essere viva. Ma rimango positiva, questa é solo la  prima settimana e presto questa gente dovrá diventare la mia famiglia di quest́’anno. A tutti i costi!
Fuori peró c’é vita… Kokkola é una cittadina universitaria e ci sono sei  quartieri di case per studenti e volontari europei. Le casette son fatte  tutte con lo stampino: tre stanze, una cucinina col salottino, il bagno, le  scale in legno….. E qui c’é gente da tutta Europa e da tutto il mondo. Si  sta insieme, si cena, si suona si canta e si balla insieme, si guarda un  film. Si ammazza il buio. Ma lo si fa nel modo migliore. E cosí tutto scorre, ogni giorno con le sue novitá.
Oggi c’é un freddo che spacca la faccia, ma é solo perché c’é vento. E  quello soffia a 40 gradi sotto zero, ma la temperatura é ancora a meno 23…
E c’é un sole da paura! E’ una meravigliosa giornata!!! L’altro ieri  nevicavano fiocchi grandi come noci, ma si stava bene fuori: non credete a  tutti quelli che dicono che qui fa freddo, peró, é solo il vento che  tradisce. L’altro giorno ho camminato sul mare ghiacciato di Kokkola e ho  visto per la prima volta il sole, e un tramonto incredibile! I paesaggi
della Finlandia gratificano di continuo, mi riscaldano l’anima. Mi emoziono come una bimba di fronte a questo spettacolo della natura.
Mi sembra di vivere in una favola. E ogni giorno mi sveglio, muovo le tende,
C’é la neve e comincio a scrivere la mia storia…..

Il mercoledí sera é il giorno per la sauna (solo donne, peró! il giovedí é quello per gli uomini). E allora sí che regna ĺanarchia totale… Ogni  quartiere di studenti ha la sua sauna e io ho la gran fortuna che si trovi proprio di fronte casa mia! Lí si incontrano un sacco di ragazze, studentesse o volontarie che siano, di tutto il mondo… ma la cosa piú divertente é quando si esce sulla neve, e vedi la gente fuori in asciugamano e infradito, e nient́altro, camminare alĺaria aperta. Ieri c’erano 29 gradi sotto zero….. e ovviamente io pure ero tra quella gente! Vi manderó foto come testimonianza che si puó davvero fare!!