Davide – IRLANDA – Dublin (luglio 2012 – luglio 2013)

Nome: Davide   età 23OLYMPUS DIGITAL CAMERA
studi
: Political Science   lingue:inglese
primo contatto con l’Eu Direct: agosto 2011
partenza: luglio 2012

Davide, partito a luglio 2012 vivrà un anno a Dublino faccendo il suo SVE con gli anziani, presso l’associazione Friends of the Elderly Ireland! Li aiuterà nella vita di tutti i giorni, faccendo loro compagnia. Aiuterà l’ associazione e visiterà gli anziani a casa loro. Davide vivrà un’ esperienza particolare che speriamo sia utile per lui e per gli anziani! In bocca al lupo Davide..

————————–

Final report

Ho passato un anno a Dublino in Irlanda, da luglio 2012 fino a luglio 2013. E’ stata un’esperienza unica, ho avuto la possibilità di incontrare moltissime persone nuove e interessanti. Dublino è una città molto dinamica, molto internazionale, piena di italiani, ma non solo! Nel corso del mio soggiorno qui ho avuto modo di incontrare persone di ogni nazionalità e cultura provenienti da tutte le parti del mondo. Ho avuto la possibilità di crescere, in un ambiente completamente diverso da quello cui ero abituato. Ho potuto migliorare il mio inglese, ma anche le mie capacità di relazionarmi con gli altri e di saper gestire situazioni di ogni genere. Ho conosciuto la tradizione irlandese, con la sua musica, i suoi pub, la simpatia della popolazione locale e i caratteristici villaggi sperduti nel mezzo del nulla dove tutti conoscono tutti.

Nel progetto Friends Of The Elderly Ireland ho poi avuto la possibilità di conoscere a fondo persone con un’infinita esperienza di vita e al tempo stesso una cultura radicalmente diversa da quella cui ero abituato. Ho attraversato momenti di tutti i tipi,alcuni sono stati più difficili e faticosi, così come ho incontrato persone meravigliose ed altre..un po’ meno, ma alla fine mi ritengo molto soddisfatto per i risultati raggiunti e ora guardo con speranza al mio prossimo obiettivo, in Italia o all’estero che sia.

Voglio rigraziare tutti coloro che mi hanno aiutato a vivere questa grande esperienza che spero sempre più giovani possano conoscere ed apprezzare.