mid term in Split

Avventure di giovani volontari in giro per l’Europa, racconti di viaggio, foto e molto altro ad un solo clic di distanza

CorpoDIsolidarietàNel 2018 è stato lanciato ufficialmente il programma “Corpo Europeo di Solidarietà”, una nuova opportunità  europea che offre ai giovani tra 18 e 30 anni l’opportunità di impegnarsi in attività di Volontariato, Tirocinio e Lavoro nel proprio Paese o all’estero.

In questo periodo iniziale è facile fare confusione tra Servizio Volontario Europeo (SVE – azione del programma Erasmus+) e Corpo Europeo di Solidarietà (ESC – Programma “Corpo Europeo di Solidarietà”).
Con l’entrata del Corpo Europeo di Solidarietà, lo SVE diventa parte integrante del programma ESC, resta invece l’azione “Progetti di volontariato” (ex SVE)  in Erasmus+.
Per consultare la guida e la documentazione del programma Corpo Europeo di Solidarietà qui
Per consultare la guida e la documentazione del programma Erasmus+ qui

Buon Natale…ma TU, che ci fai ancora qui??

Hai compiuto i 17 anni e non hai ancora raggiunto i 30?
Stai pensando ad un’esperienza in un altro paese europeo? Sappi che il Corpo Europeo di Solidarietà (European Solidarity Corps – ESC) ti permette di essere ospitata/o da un’associazione all’estero per un “lavoro” di volontariato.

Cos’è il Corpo Europeo di Solidarietà –
European Solidarity Corps (ESC)

Il Corpo Europeo di Solidarietà è la nuova iniziativa dell’UE che offre ai giovani opportunità di lavoro o di volontariato nel proprio paese o all’estero, nell’ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa. Il progetto si propone di promuovere la solidarietà nella società europea coinvolgendo giovani e organizzazioni in attività accessibili e di alta qualità.

Il programma offre ai giovani opportunità di due tipi:
- attività di volontariato (individuale e/o di gruppo)
- esperienze di tirocinio e lavoro

Il nostro ufficio è specializzato nelle attività di volontariato individuale…ma cos’è?

L’azione volontariato individuale del programma Corpo Europeo di Solidarietà è rivolto a giovani dai 18 ai 30 anni – è possibile registrarsi nel portale dell’ESC già ai 17 anni.
I volontari possono svolgere il loro progetto ESC per un periodo che va tra i 2 ed i 12 mesi all’estero o nel proprio paese di residenza, impegnandosi in progetti nei settori di inclusione sociale, ambiente, cultura e molto altro.

Cosa offre l’azione volontariato di ESC?

Vitto e alloggio GRATUITI
+ Viaggio di andata e ritorno
+ assicurazione sanitaria

+ circa 100€ al mese per tutte le piccole spese mensili
**ancora non ti basta?

riceverai anche un supporto linguistico della lingua del paese che ti ospita!!!!

Altre informazioni?

Logo_SVE_17_400Da noi o sul foglietto informativo in PDF qui sotto oppure sul sito ufficiale in inglese o sul sito dell’Agenzia Nazionale dei Giovani troverai moltissime altre informazioni. Se sei impazienti puoi dare subito un’occhiata alla BANCA DATI con le offerte nei vari paesi. Se invece ha fretta di partire e vuoi fare una ricerca in base alle date allora ti consigliamo anche di dare un occhio a alla banca dati opportunità dove troverai le associazioni che sono in cerca in questo preciso momento di volontari.
Abitate in un’altra regione? Nella banca dati ufficiale trovate gli indirizzi delle organizzazioni d’invio più vicine a voi.

Scarica il volantino: Corpo Europeo di Solidarietà


Come fare per partire

Gli interessati di età compresa tra 17 e 30 anni possono registrarsi sul portale del Corpo europeo di solidarietà. Una volta effettuata la registrazione, i giovani che hanno raggiunto la maggiore età potranno essere invitati dalle organizzazioni che hanno accesso al database a partecipare a progetti di solidarietà.
E’  inoltre  possibile  contattare  direttamente  le  organizzazioni  che  pubblicizzano  sul  portale  le  opportunità offerte.

>  Registrati  sul  portale  del  Corpo  europeo  di solidarietà: europa.eu/solidarity-corps
>  Consulta  la  banca  dati  delle  opportunità  di  volontariato      https://europa.eu/youth/volunteering/project_en
>  Tieni  a  portata  di  mano  una  lettera  di  motivazione specifica e il tuo CV

Per effettuare una scelta più consapevole, ti consigliamo di partecipare ad un incontro informativo (per prenotarsi basta registrarsi alla newsletter speciale “Party con l’Europa”, chiamare lo 040/6754141 o scrivere a europedirect@comune.trieste.it). Per ricevere il supporto da Eurpe Direct – Eurodesk – Comune di Trieste devi inoltre leggere, compilare e inviare il modulo riportato qui sotto, e il gioco è fatto!
Ti abbiamo incuriosito e vorresti saperne di più?!?! Allora non mancare al prossimo incontro informativo, scrivici per sapere dove e quando!

scarica il file:

Vuoi restare sempre aggiornato?

PartyConEuropaIscriviti alla newsletter “Party con l’Europa” che ti propone informazioni e ti segnala opportunità su: Volontariato Solidarietà Partecipazione anche nell’ambito del Corpo Europeo di Solidarietà, di Erasmus+ e del Servizio Volontario Europeo.
Clicca qui per iscriverti , qui per consultare le ultime newsletter

 

 

Tante avventure…e FOTO a gogo!

Maribel assieme ad Amaia e Davina Cosa ci racconta chi è già tornato, con splendide foto a illustrare il tutto?
Ai nostri volontari infatti chiediamo di descrivere la loro esperienza, sia per venire “immortalati” nel web che per darvi un’idea delle diverse situazioni. Paese per paese.
Qualcuno/a, una volta tornato, “sparisce” per il mondo e si dimentica di spedirci il report…  Comunque tutto quello che trovate CLICCANDO QUI   è la verità, la pura verità.

CLASSIFICA DEI PAESI SCELTI (agg. 11/18):
Spagna – 22,
Portogallo – 10,
Grecia – 8,
Francia – 7,
Belgio, Polonia, Regno Unito – 6,
Irlanda, Turchia, Germania, Croazia – 5,
Belgio, Slovenia e   – 4,
Islanda, Finlandia – 3,
Paesi Bassi, Romania, Svezia, Danimarca, Estonia, Lettonia e Austria – 2,
Lituania, Norvegia, Malta, Svizzera, Russia, Montenegro, Svizzera e Palestina – 1.
TOTALE partecipanti: 116 (83 girls, 33 boys).

Enti coinvolti nell’attuazione del programma Erasmus+

  • Commissione europea è responsabile del funzionamento del Programma Erasmus+, gestisce i soldi e stabilisce le priorità.
  • Agenzie nazionali del programma Erasmus+ – promuovono e realizzano il programma a livello nazionale e fungono da tramite tra la Commissione europea, i promotori del progetto ed i giovani.
    Dal 1 gennaio 2014 l’Agenzia Nazionale dei Giovani (ANG) è l’ente attuatore in Italia del capitolo YOUTH del nuovo Programma ERASMUS+
  • I centri risorse SALTO e la piattaforma Euro – Med Gioventù – offrono opportunità di formazione e cooperazione al miglioramento della qualità e al riconoscimento dell’apprendimento non formale.
  • La rete Eurodesk – offre ai giovani ed operatori giovanili informazioni sulle opportunità europee nei campi dell’istruzione della formazione e della gioventù.
  • Rete Eurydice si concentra principalmente sul modo in cui è strutturata l’istruzione in Europa a tutti i livelli, intende contribuire al miglioramento della conoscenza reciproca dei sistemi in Europa.
  • Servizio per il supporto e-Twinning la community delle scuole in Europa, una piattaforma europea per gli insegnanti, per incontrare colleghi e scambiarsi idee.
  • Epale Piattaforma elettronica per l’apprendimento degli adulti in Europa. Rivolta agli insegnanti, formatori, volontari, nonché decisori politici che operano nel settore dell’apprendimento degli adulti
  • Uffici nazionali Erasmus+ danno assistenza alla Commissione, all’Agenzia esecutiva e alle autorità locali nei paesi terzi interessati ecc ecc
  • Youth Wiki National Correspondents Network uno strumento interattivo che fornisce informazioni sulla situazione dei giovani in Europa e sulle politiche giovanili nazionali
  • The School Education Gateway (SEG) il portale messo a punto dalla DG Education and Culture della Commissione europea per facilitare la partecipazione delle scuole al Programma Erasmus+. Fornisce informazione su attività di formazione, opportunità di job shadowing, corsi di qualità per insegnanti e la ricerca di partner per progetti all’interno del Programma.
  • ACP Secretariat coinvolto nei progetti che sono situati nei paesi partner ACP (stati africani, caraibici, e pacifici).
  • Network of Higher Education Reform Experts (HEREs) è la rete coinvolta per i progetti che riguardano gli altri paesi partner: paesi balcanici dell’ovest, paesi mediterranei del sud ed est, Russia ed Asia centrale.
  • Rete Euroguidance  è’ un organismo promosso dalla Commissione europea – DG Occupazione, affari sociali e inclusione – e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – DG per le Politiche Attive e i servizi per il lavoro e la formazione al fine di promuovere la mobilità per motivi di studio e formazione tra i Paesi dell’Unione europea
  • Centri nazionali Europass Europass aiuta gli individui nel presentare e documentare le loro capacità e qualficiazioni in un modo chiaro e trasparente in tutta l’Europa. In ogni paese (Unione europea e Spazio Economico Europeo), un Centro Nazionale Europass coordina tutte le attività collegate ai documenti Europass; è il primo punto di contatto per ogni persona o ente interessato ad usare o a sapere di più su Europass.
  • Punti nazionali di coordinamento dell’European Qualifications Framework (EQF) ( National Coordination Points (NCP) ) è un quadro oggettivo di riferimento comunitario, funzionale a mettere in relazione i sistemi e i quadri nazionali delle qualificazioni dei Paesi aderenti.
  • Punti di riferimento nazionali della rete EQAVET è uno spazio privilegiato di informazione e confronto sul tema dell’Assicurazione Qualità dell’Istruzione e Formazione Professionale, attraverso la disseminazione delle buone pratiche nazionali e regionali ed il collegamento tra livello nazionale ed europeo.
  • National Academic Recognition Information Centres (NARIC) – Centri NARIC rilasciano informazioni sui procedimenti da seguire per esercitare una professione regolamentata, conferiscono degli attestati, per un periodo di studio o una formazione ottenuta all’estero, e danno anche informazioni sul riconoscimento dei diplomi nazionali all’estero.
  • Rete di squadre nazionali di esperti ECVET è un sistema di trasferimento di crediti messo a punto per facilitare il riconoscimento e il trasferimento dei risultati di apprendimento in vista dell’acquisizione di una qualificazione o di una sua parte. Si applica a tutte le qualificazioni dei sistemi di istruzione e formazione non accademica mentre per i titoli accademici si applica l’Ects.

_______________________________________________________________

erasmus+logo_mic_250Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea.
L’autore è il solo responsabile di questo sita pagina web e la Commissione declina ogni CorpoDIsolidarietàresponsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in essa contenute.